Visualizzazioni totali

Lettori fissi

martedì 15 novembre 2011

La mia prima borsa di fettuccia di lana.

Ormai chi mi segue lo sa che più del fare mi piace lo sperimentare. In passato ho fatto altre borse, ma in tessuto  o al limite in pannolenci, ne ho fatto una addirittura dal riciclo di un'ombrellone, ma a maglia mai. So che bisogna usare l'uncinetto, ma io non lo avevo e secondo voi quando mi prende l'attacco di creatività posso aspettare di poter andare a comprare l'attrezzatura giusta? Giammai! Circolo per casa aprendo sportelli e cassetti rovistando in armadi svuotando scaffali cercando qualcosa che possa aggirare l'ostacolo. Per questo sono una grande sostenitrice del riciclo, non si sa mai cosa ti può servire in un momento d'estro! Comunque rovistando tra i miei attrezzi da lavoro( sapendo benissimo che non potevo trovare un uncinetto perchè non lo possiedo) mi sono capitati in mano dei ferri da maglia n° 10,( per chi non lo sapesse sono quelli belli grossi!) E mi sono detta " E se la facessi ai ferri?" Detto fatto, punto legaccio e aumenti ad ogni ferro fino a formare la rotondità della sacca , gli ultimi 5 cm a maglia rasata per delineare il bordo e diminuendo una maglia ogni due per restringere l'apertura, pure la tracolla a punto legaccio. Naturalmente l'ho foderata e ci ho messo anche un taschino interno! Credo proprio che a mia figlia piacerà!


2 commenti:

  1. Ciao! Che bella questa borsa! L'importante non è il mezzo, ma il risultato e nel tuo caso a me sembra perfetto così. Ma la fettuccia in che materiale è?...sembrerebbe lana.
    Claudia

    RispondiElimina
  2. ma e' proprio BELLA BELLA...
    Il colore e' splendido... i nastrini di raso, le danno una luccicanza speciale... la lavorazione la rende unica.
    Un abbraccio ornella

    RispondiElimina

Se volete lasciare un commento ne sarò felice.